cerca...

banner

FaceBook Box


Gardening tips

Contest Player


PopUp MP3 Player (New Window)

VIDEO RC

SPOT ISCRIZONE ROCK CONTEST 2012 VIDEO MESSAGGIO DI PIERO PELU' VIDEO MESSAGGIO DI BRUNORI SAS ECO DEL ROCK CONTEST - LA SINTESI IN UNO SLIDESHOW CON INTERVISTE E BRANI

THE HACIENDA

RAFFAELE PALUMBO PRESENTA I LOVE ROCK N' ROLL - TG LA7

Facebook

Condividi su Facebook
Conoscere il Rock Contest
Conoscere Il Rock Contest PDF Stampa E-mail

BANDO 2014

Il Rock Contest nasce nel 1984 ad opera di Controradio.

Già da alcuni anni sulla scia di un nuovo fermento portato dal punk inglese che aveva fatto nascere l'idea che tutti potessero imbracciare una chitarra e suonare, sulla scena fiorentina erano apparse decine e decine di band che suonavano nelle cosiddette cantine. Non esistevano ancora le sale prova ed allora ci si arrangiava nei garage, nelle case di campagna dei genitori o degli amici o, appunto, nelle cantine sotto casa. Si passavano le notti e i pomeriggi chiusi in locali strettissimi, ma quando eri pronto non sapevi dove esibirti.C'erano infatti pochi locali dove si poteva suonare dal vivo e non troppo propensi verso la musica rock. Il Rock Contest nacque proprio con l'intento di dare un palco e la possibilità d'espressione ai gruppi giovanili, diventando in poche edizioni un importante fenomeno di promozione di gruppi, dando loro una possibilità concreta di visibilità.Alcuni di questi e singoli artisti hanno poi proseguito la loro carriera passando, da giovani, proprio dal Rock Contest. Si ricorda una Irene Grandi in formato 'alternative', (con i Goppions), Enrico Greppi "Enriquez" e l'Orla della Bandabardò, gli Scisma di Paolo Benvegnù, Roy Paci (con i Q-Beta), i Dirotta su Cuba, Marco Parente, etc.

Per gli anni a cavallo fra gli '80 e i '90 il Rock Contest ha rappresentato un obiettivo per molti gruppi dell'area fiorentina (e non solo). Alle band veniva offerta la possibilità di esibirsi nei più importanti locali della Toscana, di fronte ad un pubblico davvero numeroso, con la stampa che dedicava ampi spazi sui giornali e la possibilità di avere un loro brano sulle compilation. Con le citazioni del gruppo sull'emittente, le interviste sulla stampa, i cd, e l'esperienza accumulata erano pronti per fare un salto in avanti.

Dal 2002 il Rock Contest diventa “nazionale”. La partecipazione al Rock Contest per i gruppi è assolutamente gratuita ed i premi sono allettanti e funzionali allo sviluppo di una carriera musicale di livello: una importante operazione mediatica tende a rendere i partecipanti sempre pù visibili (radio e tv nazionali, stampa quotidiana e specializzata, cd compilation, concerti in Toscana, Italia e all'estero), e una "spinta" alla loro professionalizzazione attraverso ile fasi del concorso e l tutoraggio musicale in studio di registrazione con musicisti affernati e professionisti del settore. Nell'edizione 2003 i primi tre gruppi classificati hanno partecipato ad una "full immersion" in studio con Paolo Benvegnù ex Scisma e Enriquez della Bandabardò, nel 2004 Giacomo Fiorenza di Homesleep (etichetta di Yuppie Flu e Giardini Di Mirò) si è prese cura dei vincitori Offlaga Disco Pax realizzando Socialismo Tascabile, un "classico" della musica alternativa italiana, Mauro Fasolo dei Jennifer Gentle nel 2006 curò l’esordio di Samuel Katarro, Riccardo Ceres fu seguito da Ernesto de Pascale, etc etc…

Ogni anno centinaia di band ed artisti inviano i loro demo, 36 di questi sono scelti per partecipare al Contest italiano più longevo della storia del Rock! Alcuni di questi sulla scia dell'eco del Rock Contest hanno potuto suonare in importanti eventi musicali (nel 2002 allo Stadio Comunale di Firenze i gruppi finalisti del Rock Contest hanno aperto il concerto di Ligabue di fronte a 30.000 spettatori, mentre i Tamales de Chipil nell'estate 2003 hanno aperto a Volterra il concerto di Manu Chao, Samuel Katarro ha suonato durante un incontro con Patty Smith ed ha supportato Jon Spencer e Pere Ubu, le Kill The Nice Guy hanno suonato con i Gang Of Four, Peckinpah, Viva Muerte Candita, Walking The Cow e Betta Blues Society hanno suonato al Trasimeno Blues Festival, The Hacienda sono stati supporter del tour italiano degli ex Oasis Beady Eye etc..). Spesso i partecipanti delle ultime edizioni hanno guadagnato 'sul campo' un contratto discografico come è stato per Offlaga Disco Pax, Samuel Katarro oggi King Of The Opera), Zenerswoon, Bad Apple Sons, Baby Blue (oggi Blue Willa) Superpartner, Denise, Piet Mondrian, The Hacienda.. King of The Opera (nel 2012) e Blue Willa (nel 2013) saranno i primi due gruppi italiani ad esibirsi nel prestigiosissimo festival Primavera Sound a Barcellona

Nel 2009 il libro "I love rock'n'roll: Rock contest, quindici minuti di gloria e orgoglio sul più importante palcoscenico per emergenti" (Giunti edizioni, di Raffele Palumbo, prefazione di Ernesto de Pascale) racconta la storia ricca di personaggi ed aneddoti della manifestazione e, in definitiva, della musica alternativa italiana.

Dal 2011 (anno della prematura scomparsa di Ernesto de Pascale, uno dei principali collaboratori del Rock Contest) al premio è abbinato uno speciale riconoscimento, il "Premio Ernesto de Pascale" che, tra i partecipanti, individua la migliore canzone con testo in italiano. Presidenti di giuria delle prime 3 edizioni sono stati Dario Brunori (di Brunori sas) e Giuseppe Peveri (in arte Dente) e Mauro Ermanno Giovanardi. Per l'edizione 2014 il ruolo sarà ricoperto da Cristina Donà!

Dal 2013 il Rock Contest, in collaborazione con Audioglobe ha dato il via ad una vera e propria etichetta discografica, la Rock Contest Records, con l'obiettivo di ottimizzare il processo creativo e distributivo delle realtà più interessanti e "pronte" per l'esordio discografico. Le prime uscite sono stati gli album di Violacida, Sonalastrana, Secondo Appartamento e The Whip Hand

Dopo 25 anni di storia, in anni in cui i "talent show" monopolizzano l''attenzione dei sedicenti talent scout, la missione del Rock Contest è ancora più che mai utile e necessaria.

pattieilrockconstest

Il Rock Contest riesce a fare tutto questo attraverso il contributo realizzativo ed economico di Controradio e dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Firenze.